Coordinatore della Sicurezza nei cantieri edili

D.Lgs. 81/08 e smi “Testo Unico sulla Salute Sicurezza sul lavoro”
Accordo Stato –Regioni del 21/12/11 e del 07/07/16.

copertina_sicurezza_01

 CORSI COLLEGATI

La figura del Coordinatore della Sicurezza  viene definita dall’art. 98 del D.Lgs. 81/08 coordinato con il D.Lgs. 106/2009, mentre nell’Allegato XIV dello stesso decreto vengono elencate il programma e le caratteristiche dei corsi per Coordinatore della Sicurezza.

Il Corso di formazione di Coordinatore per la Sicurezza, ai sensi D. Lgs. 81/08 e s m. i, Titolo IV, Capo I Art. 98, è rivolto a professionisti e tecnici interessati a svolgere la funzione di Coordinatore per la Sicurezza nelle fasi di progettazione (CSP) ed esecuzione nel settore delle Costruzioni (CSE). L’obiettivo del Corso è quello di trasmettere al partecipante le conoscenze necessarie per un adeguato svolgimento dell’attività di Coordinatore per la Sicurezza nelle fasi di progettazione ed esecuzione, con particolare riferimento alle tematiche inerenti la tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori.

OBBLIGHI E SANZIONI

–   Art. 91, comma 1; (Obblighi del coordinatore per la progettazione).
–   Art. 92, comma 1, lettere a), b), c), e), f), e comma 2; (Obblighi del coordinatore per l’esecuzione dei lavori).
–   Art. 92, comma 1, lettera d); (Obblighi del coordinatore per l’esecuzione dei lavori).
–   Art. 158 – Sanzioni per i coordinatori

  • 1. Il coordinatore per la progettazione è punito con l’arresto da tre a sei mesi o con l’ammenda da 2.740,00 a 7.014,40 euro per la violazione dell’articolo 91, comma 1.
  • 2. Il coordinatore per l’esecuzione dei lavori è punito: a) con l’arresto da tre a sei mesi o con l’ammenda da 2.740,00 a 7.014,40 euro per la violazione dell’art. 92 comma 1, lettere a), b), c), e), f), e 2. b) con l’arresto da due a quattro mesi o con l’ammenda da 1.096,00 a 5.260,80 euro per la violazione dell’articolo 92, comma 1, lettera d).

↓ Programma didattico

Conforme alle linee guida del programma di cui all’allegato XIV del D.Lgs. 81/2008 e 106/09, il corso ha una durata complessiva di 120 ore, di cui 96 dedicate alla parte teorica (in tre moduli) e 24 alla parte pratica.

  • Modulo 1 – Giuridico Normativo (28 ore)
    – Legislazione in materia di sicurezza e di igiene sul lavoro;
    – Normative europee e la loro valenza; le norme di buona tecnica; le direttive di prodotto;
    – Testo Unico in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, in particolare il Titolo I;
    – Legislazione specifica per i cantieri temporanei o mobili e nei lavori in quota;
    – Legge quadro in materia di lavori pubblici ed i principali decreti attuativi;
    – Disciplina sanzionatoria e le procedure ispettive.
  • Modulo 2 –Modulo Tecnico (52 ore)
    – Rischi di caduta dall’alto;
    – Organizzazione della sicurezza in cantiere;
    – Obblighi documentali da parte dei committenti, imprese, coordinatori per la sicurezza;
    – Malattie professionali e primo soccorso;
    – Rischi elettrico; negli scavi, nelle demolizioni, nelle opere in sotterraneo ed in galleria; nell’uso di macchine e attrezzature di lavoro; chimico; fisici; connessi alle bonifiche da amianto; biologici; da movimentazione manuale dei carichi; incendio ed esplosione; nei lavori di montaggio e smontaggio di elementi prefabbricati;
    – Dispositivi di protezione individuali e segnaletica di sicurezza.
  • Modulo 3 – Modulo Metodologico/Organizzativo (16 ore)
    – Contenuti minimi del piano di sicurezza e di coordinamento, del piano sostitutivo di sicurezza e del piano operativo di sicurezza;
    – Criteri metodologici per: elaborazione del piano di sicurezza e di coordinamento e l’integrazione con i piani operativi di sicurezza ed il fascicolo; elaborazione del piano operativo di sicurezza; elaborazione del fascicolo; elaborazione del P.I.M.U.S. (Piano di Montaggio, Uso, Smontaggio dei ponteggi); stima dei costi della sicurezza;
    – Teorie e tecniche di comunicazione;
    – Rapporti con la committenza, i progettisti, la direzione dei lavori, i rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza.
  • Modulo 4 – Modulo pratico (24 ore)
    – Esempi di Piano di Sicurezza e Coordinamento;
    – Stesura di Piani di Sicurezza e Coordinamento;
    – Esempi di Piani Operativi di Sicurezza e di Piani Sostitutivi di Sicurezza;
    – Esempi e stesura di fascicolo basati sugli stessi casi dei Piano di Sicurezza e Coordinamento;
    – Simulazione sul ruolo del Coordinatore per la Sicurezza in fase di esecuzione.

↓ Requisito d'accesso

Come disposto dal D.Lgs. 81/08 “Testo Unico sulla Salute Sicurezza sul lavoro” coordinato con il D.Lgs. 106/2009 – Art. 98 –  i requisiti professionali del coordinatore per la progettazione, del coordinatore per l’esecuzione dei lavori sono:

  • Laurea/Diploma di Laurea in: Ingegneria, Architettura, Geologia, Scienze Agrarie, Scienze Ambientali.
  • Diploma Scuola media Superiore con relativa abilitazione professionale: geometra, perito industriale, perito agrario, agrotecnico.

↓ Attestato / Durata del corso / Crediti formativi

  • Attestato: il superamento dell’esame finale comporta il rilascio di un attestato di frequenza riconosciuto dalla Regione Campania e/o altro Ente accreditato e valido a livello Nazionale, che certifica l’idoneità riscontrata.
  • Durata complessiva:
    – Il corso ha una durata di 120 ore + ore necessarie per la Verifica dell’Apprendimento finale.
    – Il D. Lgs. 81/08 coordinato con il D.Lgs. 106/2009 nell’Allegato XIV prescrive la durata dei moduli del corso, la modalità di verifica finale.
    – E’ inoltre previsto l’obbligo di aggiornamento a cadenza quinquennale della durata complessiva di 40 ore, da effettuare anche per mezzo di diversi moduli nell’arco del quinquennio. Questo può essere svolto anche attraverso la partecipazione a convegni o seminari con un numero massimo di 100 partecipanti.
  • * La durata del corso non è comprensiva delle verifiche di apprendimento finale. Al termine del corso andrà sostenuta una prova di verifica che consiste nella simulazione del ruolo di coordinatore per valutare le competenze tecnico-professionali e dell’apprendimento delle competenze cognitive.
  • Crediti formativi ed esoneri: come allegato III Accordo Stato-Regione del 07/07/2016.

↓ Aggiornamento

In lavorazione …