Corsi di specializzazione per massaggiatori

copertina_massaggi_01

 CORSI COLLEGATI

Il massaggio  è stato nelle differenti civiltà il più antico e naturale sistema di cura e di benessere. L’arte del massaggio si articola in una varietà di tecniche e metodi, diversi a secondo del contesto etnico di provenienza. Ogni massaggio si distingue dall’altro non solo per le differenti tecniche manipolative, ma anche per le caratteristiche morfologiche della persona, per le necessità individuali e per la sensibilità del soggetto in trattamento.

Specializzarsi, pertanto, in una o più tecniche di massaggio consente di realizzare un punto di forza nella propria attività, rappresentato dalla varietà di proposte di massaggio al cliente.

L’accesso ai corsi di specializzazione è possibile sia a coloro che già possiedono competenze nel campo dell’estetica e del benessere (estetiste, massaggiatori, parrucchieri, truccatori, fisioterapisti, osteopati) per completare ed arricchire le proprie conoscenze, sia a coloro che non abbiano specifiche competenze nel settore offrendo loro le basi per programmare un nuovo futuro lavorativo.

* Al termine di ogni singolo percorso formativo verrà rilasciato un attestato di partecipazione.

↓ Gomming

Il Gomming è una particolare tecnica di massaggio detto “antigravitazionale” o “pneumatico” che distende e rassoda la pelle, riattivando e favorendo innumerevoli funzioni fisiologiche dell’organismo. Il massaggio Gomming è un trattamento studiato per consentire all’estetista una manualità di massaggio prima non realizzabile, poiché viene eseguito con una pasta adesiva di polisaccaridi che produce un effetto adesivo tra le mani dell’operatore e la cute dei clienti.

Le nuove manipolazioni antigravità fanno del Gomming il più importante trattamento  corpo – seno – viso consegnato all’estetista in termini di rassodamento e tonificazione, capace di rimodellare sin dalla prima seduta la zona del corpo trattata. Il massaggio Gomming  per le sue specifiche ed innovative caratteristiche e per i notevoli risultati che assicura, può essere utilizzato anche in alternativa ai macchinari estetici  soprattutto per quelle clienti che non li prediligono. Il  corso, che la scuola Assofram, offre  è rivolto a tutti gli operatori del settore beauty, estetiste ma anche visagisti e truccatori che intendono  garantire il risultato di un make up perfetto.

  • Programma:
    – Anatomia e fisiologia del corpo umano
    – Dermatica
    – Cosmetologia
    – Tecniche del massaggio
    – Esercitazioni pratiche
  • Durata del corso: 3 lezioni da 8 ore ciascuna.
    * Le ore possono variare in base al numero di partecipanti.

↓ Linfodrenaggio Vodder

Il Linfodrenaggio Vodder è la metodica drenante per eccellenza. Il Linfodrenaggio Vodder è una tecnica di massaggio nata dall’intuizione del medico danese Emil Vodder che, partendo da un evento significativo vissuto con un suo paziente che manifestava i sintomi di una cattiva circolazione linfatica, si accorse che le manovre da lui istintivamente praticate procuravano grandi benefici al suo paziente. Partendo da questa esperienza, il medico danese mise a punto delle precise e specifiche manovre che vanno sotto il nome di Linfodrenaggio secondo Vodder.

Il Linfodrenaggio Vodder ha la finalità di ripristinare e mantenere  la funzionalità linfatica e si distingue da tutte le altre  tecniche per la sua specifica manualità che, attuata in modo corretto, produce effetti a livello dei tessuti superficiali quali cute e sottocute. Il Linfodrenaggio Vodder esercita la sua azione, prevalentemente, attraverso manovre leggere di svuotamento e pompaggi che agiscono sul sistema linfatico e sanguigno. Risulta  efficace, in campo estetico, contro gli inestetismi della cellulite, ritenzione idrica, edema linfostatico a carico degli arti inferiori e superiori. In campo medico esso è un trattamento complementare a liposuzioni, lifting e  ad altre patologie linfatiche.

  • Programma:
    – Nozioni di anatomia e fisiologia dermatica- Studio del sistema sanguigno e linfatico
    – Cenni storici sulla tecnica di massaggio
    – Descrizione e sequenza delle manualità
    – Manovre pratiche e postura
    – Indicazioni e controindicazioni
    – Esercitazioni pratiche
  • Durata del corso: 10 lezioni da 3 ore ciascuna.
    * Le ore possono variare in base al numero di partecipanti.

↓ Thailandese

Il massaggio Thailandese ha una lunga storia di pratica terapeutica e si fonda sul concetto della medicina indiana che il corpo è solcato da oltre 70.000 canali attraversati da energia vitale. Detto anche massaggio THAI, che significa toccare per guarire, il massaggio Thailandese ha lo scopo di riattivare la circolazione energetica interrotta o difficoltosa, facendo leva sulle potenzialità di autoguarigione dell’organismo. Il massaggio Thailandese (THAI) aumenta l’attività vascolare e favorisce l’eliminazione delle tossine.

Il massaggio THAI è indicato in casi di nevralgie, lordosi, disturbi depressivi ed insonnia. Le sedute decontratturano i muscoli, liberano la circolazione linfatica e sanguigna migliorando il benessere fisico e l’aspetto estetico. Il massaggio Thailandese (THAI) che proponiamo è quello “DELLA CORTE”  praticato nel tempio di WAT POD di Bangkok con docente altamente qualificata formatasi proprio presso il tempio di Bangkok.

  • Programma:
    – Storia del massaggio thailandese
    – Linee energetiche
    – Tecniche di massaggio
    – Indicazioni e controindicazioni
    – Esercitazioni pratiche
    Durata del corso: 10 lezioni da 3 ore ciascuna.
    * Le ore possono variare in base al numero di partecipanti.

↓ Kembiki connettivale bioenergetico

La parola Kembiki, di origine giapponese, è costituita dall’associazione di tre termini: “KEM” che significa sradicare ossia far affiorare, a livello energetico, tutto ciò che nel tempo si è fissato nei tessuti, provocando danni; “BI” indica la materia che da vita ad ogni cosa; “KI”è l’energia vitale che alimenta ogni parte del corpo. Il Kembiki è  quindi una pratica giapponese che guarda l’individuo nella sua interezza. Nell’antichità il Kembiki era eseguito, esclusivamente, da massaggiatori non vedenti (detti Kengyo) in quanto la loro menomazione acuiva tutti gli altri sensi, in particolare la sensibilità delle mani  e delle dita, tanto da percepire attraverso la palpazione la presenza di squilibri a carico  dell’apparato mio-articolare.

Con questa tecnica di massaggio si interviene su tutte la parti che compongono l’individuo coinvolgendo tutte le cellule le quali attraverso il massaggio vengono richiamate a ristabilire la necessaria energia animatrice, coinvolgendo in questo modo i tessuti, gli organi e gli apparati. Caratteristiche del massaggio sono l’uso di tecniche miste come trazione, svuotamento e mobilizzazione che servono a sciogliere le tensioni localizzate in varie parti del corpo.

Il kembiki è un trattamento sensoriale-percettivo, con il quale si percepiscono i blocchi energetici, portandoli in superficie. Queste peculiarità del massaggio richiedono nell’operatore grande sensibilità e capacità percettive. Il corso consente, infatti, oltre che l’acquisizione di conoscenze teoriche e pratiche delle manovre e delle tecniche manipolative anche e soprattutto l’acquisizione di abilità quale la capacità di concentrazione dell’operatore che deve essere in grado di seguire durante la seduta il ritmo della persona che sta massaggiando, per essere in condizione di avvertire tutte le tensioni muscolari.

Le funzioni di questo massaggio sono molteplici: può essere utilizzato nei trattamenti di ringiovanimento cutaneo in quanto stimola e rivitalizza dall’interno i tessuti  e gli organi; ha azione tonificante,  modellante e  miorilassante; è un coadiuvante in qualsiasi trattamento estetico o di medicina estetica nella cura e prevenzione della cellulite anche prima e dopo un intervento di liposuzione o liposcultura.

  • Programma:
    – Anatomia e fisiologia
    – Attività di laboratorio sul metodo kembiki
    – Chimica cosmetologica
    – Esercitazioni pratiche
  • Durata del corso: 4 lezioni da 8 ore ciascuna.
    * Le ore possono variare in base al numero di partecipanti.

↓ Viso - Collo - Decoltè Morfolinfoconnettivale

Il massaggio Viso – Collo – Decoltè Morfolinfoconnettivale è una  tipologia di massaggio con effetti decontratturanti, drenanti, tonificanti, riequilibranti  l’energia vitale secondo la visione olistica, garantendo anche  un rilassamento psicofisico totale. Il massaggio Viso – Collo – Decoltè Morfolinfoconnettivale si basa su di una tecnica che sfrutta diverse manovre ognuna con un preciso obiettivo quale drenare secondo il metodo Vodder, decontratturare attraverso manovre del massaggio connettivale sportivo, di riequilibrare gli scompensi psicofisici attraverso le fasce energetiche dove circola l’energia vitale attraverso manovre di Schiatsu.

Questo tipo di massaggio può essere associato a qualsiasi trattamento estetico e/o medico estetico. Esso, infatti, riattiva la microcircolazione cutanea, ossigena, disintossica, favorisce lo sblocco di tensioni a livello muscolare. Il corso è rivolto alle estetiste  diplomate e/o specializzate, ai truccatori dello spettacolo ed ai titolari di centri estetici , di benessere e spa.

  • Programma:
    – Anatomia e fisiologia dei tessuti
    – Dermatica
    – Storia delle varie manovre di massaggio applicate
    – Tecnica esecutiva
    – Esercitazioni pratiche di laboratorio
  • Durata del corso: 3 lezione da 3 ore.

↓ Decontratturante collo e testa

Il massaggio del collo e della testa (Champi) è nato in India circa 1.000 anni fa ed è uno dei massaggi più rilassanti. Il metodo consiste nell’aver arricchito una tecnica proveniente dalla tradizione ayurvedica basata sulla ricerca dell’equilibrio tra corpo e mente come prevenzione  alle malattie.

Con il massaggio del collo e della testa (Champi) vengono trattati testa, collo, spalle, viso, braccia, mani con una particolare attenzione ai meridiani (punti energetici) della testa e del viso. E’ un trattamento distensivo ed antistress con stimolazione del cuoio capelluto dando così beneficio alla circolazione sanguigna e donando una profonda sensazione di leggerezza mentale. Il massaggio Champi è indicato anche nel settore dell’acconciatura come trattamento complementare. Può,  infatti, essere effettuato prima, durante o dopo  un trattamento specifico ai capelli per favorirne  l’efficacia ed il risultato.

  • Programma:
    – Introduzione alla filosofia ayurvedica
    – Nozioni sulle linee energetiche
    – Indicazioni e controindicazioni
    – Esercitazioni pratiche
  • Durata del corso: 1 lezione da 6 ore.

↓ Riflessologia plantare

La Riflessologia Plantare riflette nei piedi una mappa del nostro corpo, ossia riflette organi, viscere, colonna vertebrale etc. Ad ogni organo corrisponde un punto riflesso in una data area del piede, quindi lo stimolo di questi punti è seguito da una risposta organica.

Eseguendo il massaggio di Riflessologia Plantare si influisce sull’organo o  sul sistema corrispondente al riflesso stimolato, migliorando maggiormente l’attività di quell’organo. La Riflessologia Plantare consiste in una pressione dalla media intensità che, generando un riequilibrio organico, favorisce la guarigione e/o il miglioramento dell’organo interessato.

  • Programma:
    – Anatomia e fisiologia del piede
    – Cenni storici
    – Metodo e tecniche di base
    – Mappe
    – Esercitazioni pratiche
  • Durata del corso: 4 lezioni da 3 ore ciascuna.
    * Le ore possono variare in base al numero di partecipanti.