Animatore sociale

Riconosciuto ai sensi della legge. 845/78 art. 14 e valido per concorsi pubblici.

copertina_sociale_01

 Corsi collegati: Educatore per l’infanzia (EPI, ex OPI) | Operatore Socio Sanitario (OSS)

  ASCOLTA UNA BREVE DESCRIZIONE DEL CORSO
Play animatore_sociale.mp3

L’Animatore Sociale è una figura fondamentale che opera a contatto con disabili, anziani, minori problematici, persone con disagio psichiatrico ed altri soggetti in situazione di svantaggio, cercando di stimolare la loro integrazione e partecipazione sociale.

L’obiettivo dell’Animatore Sociale è quello di raggiungere la persona nel suo contesto sociale, coinvolgerla e renderla protagonista, affinchè possa esprimere le sue capacità e attitudini e tutto il suo ambiente vitale ne risulti rigenerato. Tutto questo avviene attraverso l’uso di tecniche di animazione, gioco, educazione che aiutano l’operatore a relazionarsi con tutti i diversi casi del tessuto sociale e che consentono agli ospiti di servizi residenziali, centri diurni socio – educativi, case di riposo, comunità per minori, di sentirsi supportati durante tutte le attività di socializzazione ed integrazione.

In stretta collaborazione con altre figure professionali, l’Animatore Sociale stimola, motiva e favorisce la partecipazione dei singoli e dei gruppi a tutte le dinamiche e le relazioni interpersonali; osserva, rileva e registra dinamiche comportamentali e criticità latenti, individuali e di gruppo; svolge attività finalizzate allo sviluppo delle potenzialità delle persone, promuovendone l’inserimento sociale.

L’Animatore Sociale potrà operare in diverse aree di riferimento professionale:

  • area socio-culturale, all’interno di progetti e servizi di carattere culturale, espressivo, comunicativo;
  • area socio-educativa, all’interno di progetti e servizi di carattere educativo, espressivo, ludico;
  • area assistenziale e sanitaria, all’interno di servizi residenziali e semi-residenziali e nell’ambito di progetti di prevenzione, cura, riabilitazione ed assistenza.

Durante il corso sono previste numerose attività laboratoriali quali:

Laboratorio per la conduzione dei gruppi: in questo laboratorio i partecipanti acquisiranno le competenze comunicative relazionali per la conduzione e la gestione dei gruppi (bambini, adolescenti, anziani ecc.). Saranno forniti gli strumenti e le tecniche del lavoro di gruppo quali brainstorming, circle- time, role playing.
Laboratorio di manipolazione e grafico pittorico (art attack):  l’obiettivo sarà quello di favorire l’acquisizione di abilità manuali, grafico–pittoriche e di digito pittura attraverso l’utilizzo dei materiali  come la pasta di sale e altri materiali modellabili, giornali, scatoloni etc..
Laboratorio di attività ludiche e ricreative:  il gioco è il migliore strumento che il soggetto ha per conoscere, scoprire, imparare, costruire e fantasticare. In questo laboratorio verranno preparati i partecipanti a organizzare, progettare e proporre un gioco. Saranno descritti e differenziati i giochi in base alle età e caratteristiche dei soggetti destinatari. I partecipanti potranno acquisire, inoltre, gli strumenti per la realizzazione di attività di gruppo ricreative (laboratorio di cucina, giardinaggio, lettura e cineforum).
Improvvisazione teatrale: in questo laboratorio si utilizzeranno le tecniche dell’improvvisazione, della comunicazione e dell’ascolto per “mettere in scena” emozioni e stati d’animo. Varrà dato ampio spazio alle tecniche attive e corporee.
Laboratorio sulle emozioni: l’obiettivo del laboratorio sarà fornire strumenti ai partecipanti per sviluppare la capacità di riconoscere e comprendere le emozioni proprie e altrui, e di saperle comunicare attraverso espressioni e linguaggi adeguati. I partecipanti avranno gli strumenti e le competenze per la realizzazione di attivazioni di gruppo sulle emozioni.

Al termine del corso l’allievo sarà in grado di applicare tecniche di animazione espressiva e figurativa, di incoraggiare la comunicazione, la relazione e l’autostima, di gestire in modo efficace le situazioni di panico, di prevenire il contrasto del disagio sociale e della marginalità, di lavorare in strutture pubbliche e private per promuovere le potenzialità di crescita e socializzazione.

La presente Qualificazione rispetta gli standard formativi stabiliti dal D.D. n. 49 del 18/03/2016 pubblicato sul Burc n.23 del 11/04/2016 in ottemperanza al Repertorio Regionale dei titoli e delle qualificazioni professionali ex Deliberazione di G.R. n.223 del 27.06.2014  pubblicato sul BURC n.44 del 30.06.2014.

È possibile visionare presso la nostra sede il programma didattico in dettaglio così come elaborato dai nostri esperti formatori.

↓ Programma didattico

  • Animazione sociale, educativa e ludico culturale
  • Partecipazione alla progettazione e realizzazione di interventi di prevenzione e contrasto del disagio sociale
  • Gestione di situazioni di emergenza individuali e collettive
  • Elementi di psicologia sociale e di comunità
  • Elementi di sociologia, di geriatria e di pedagogia
  • Elementi di metodologia e tecnica della ricerca sociale
  • Metodi e tecniche del lavoro in equipe
  • Organizzazione di giochi ed attività ricreative
  • Organizzazione di laboratori manuali, multimediali e di animazione musicale
  • Sicurezza sul lavoro
  • Attività esperenziali (role playing)
  • Esercitazioni nozionistiche (test, quiz)
  • Esercitazioni cognitive (casi/studio, simulazioni)
  • Tirocinio

↓ Requisito d'accesso

  • Diploma di Scuola Superiore

↓ Attestato / Durata del corso

  • Il superamento dell’esame finale comporta il rilascio dell’ Attestato di Qualifica Professionale  di Animatore Sociale riconosciuto dalla Regione Campania e valido a livello Nazionale ed Europeo (anche per concorsi pubblici) ai sensi della legge 845/78 art. 14 e s.m.i.
  • Durata complessiva: 600 ore di cui 360 di teoria e 240 di tirocinio.

Copyright © Riproduzione Riservata / ultimo agg. Apr. 2016
E’ espressamente vietata la copia parziale o totale del testo.